Close

Implantologia Metallo Ceramica

Implantologia

New

More details

More info

Un impianto dentale è una piccola vite in titanio, che viene inserita nell'osso mascellare nel corso di un breve intervento ambulatoriale eseguito in anestesia locale.

Successivamente esso si integra saldamente e in modo idolore nell'osso in crescita, formando così una solida base per l'ancoraggio a lungo termine della corona in ceramica (dente definitivo). In alcuni casi è possibile già dopo 24/48 ore posizionare un dente provvisorio.

I denti supportati da impianti:

  • Sono i più naturali per l'estetica e funzionalità;
  • Si integrano armonicamente nell'arcata dentale;
  • Nella vita di tutti i giorni sono indistinguibili dai denti naturali per funzionalità e aspetto tecnico; 
  • Creano fondamenta stabili per la ricostruzione del dente;
  • Rendono superflua la fresatura dei denti adiacenti;
  • Possono impedire la riduzione dell'osso.

Che cos’è un impianto dentale

L’impianto dentale è una radice artificiale del dente, in altre parole è una vite fatta di titanio che viene inserita nell’osso della mandibola o della mascella per sostituire il dente mancante, è come se fosse un dente naturale.

Gli impianti dentali hanno una forma cilindrica o conica, con lunghezza e diametro che si sceglie in base alla quantità d’osso. L’impianto non causa, come è già stato dimostrato, nessun tipo di modifica maligna nell’organismo.

Le parti di un impianto dentale


Risultati immagini per Le parti di un impianto dentale

L’impianto dentale è composto essenzialmente di due parti principali:

– la vite;
– il pilastro (o moncone).

La vite viene inserita chirurgicamente nell’osso mascellare del paziente, mentre il moncone ha il ruolo di creare una connessione fra la vite e la struttura protesica. La corona non fa parte del impianto dentale e viene pagata separatamente, pero insieme a vite e pilastro sostituiscono il dente mancante.

corona in metallo ceramicaLa corona in metallo ceramica è la capsula protesica più utilizzata la mondo, è costituita dalla cappetta (o struttura portante) in metallo (cromo acciaio e cobalto, oro platino) e dal rivestimento esterno in ceramica.

In termini di costi, essa è caratterizzata da un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Costruzione

La costruzione della corona in metallo ceramica per la copertura del dente o dell’impianto dentale è la protesi fissa che prevede l’utilizzo di due parti ben distinte:

La cappetta in metallo

essa rappresenta il rivestimento metallico a contatto con il dente ridotto a moncone oppure con la testa del perno moncone od anche con l’impianto dentale.

La sua funzione è quella di conferire alla corona resistenza ai carichi masticatori nonché di fornire la struttura che sarà ricoperta dalla ceramica.

Il rivestimento esterno in ceramica

E’ la parte del dente che si vede e che è direttamente coinvolta nella masticazione; in altre parole, la parte che prima del lavoro del dentista, era chiamata corona naturale del dente.

Si parla di corona su impianto quando si va a rimpiazzare un elemento dentale mancante con un impianto singolo che altro non è che una vite integrata nell’osso del paziente sulla quale viene posizionata una corona che può essere avvitata o cementata.

 

Corona singola su impianto cementata
Corona singola su impianto cementata   Corona singola su impianto cementata

 

Corona singola su impianto avvitata

Corona singola su impianto avvitata   Corona singola su impianto avvitata

 

Cos’è un ponte su impianti?
Si parla di ponte su impianti quando si va a rimpiazzare uno o più elementi dentali mancanti con due o più impianti sui quali vengono posizionate le corone del ponte che possono essere avvitate o cementate.

 

Monconi pilastro su impianti per ponte
Monconi pilastro su impianti per ponte   Monconi pilastro su impianti per ponte   Monconi pilastro su impianti per ponte

 

Ponte su impianti

Ponte su impianti   Ponte su impianti   Ponte su impianti

Reviews

Write your review!

Grade 
05/31/2018

Cosa dovrò fare per prendermi cura dei miei impianti dentali?

L’impianto dentale deve essere curato e controllato regolarmente, proprio come i denti naturali. Utilizzate spazzolino e filo interdentale raccomandato dall’odontoiatra e andate spesso a controlli presso il vostro studio dentistico seguendo una certa periodicità..

Grade 
05/31/2018

Come mi sentirò dopo il trattamento di implantologia dentale?

Dopo l’intervento di implantologia dentale è normale riportare qualche livido e gonfiore a livello di gengive e tessuti molli. Questi disturbi sono generalmente controllati da un normale analgesico ed una terapia antibiotica. Potrete in teoria tornare al lavoro anche il giorno successivo.

Grade 
05/31/2018

Dopo quanto tempo dall’intervento mi sarà consegnata la protesi


L’inserimento della protesi dentaria provvisoria potrà avvenire dopo qualche mese (carico ritardato) o immediatamente (a carico immediato):
CARICO RITARDATO
Si articola in due fasi:
fase 1 – gli impianti dentali in titanio vengono inseriti nell’osso; all’estremità dell’impianto dentale è applicata una vite di guarigione che affiora alla superficie della gengiva e chiude la parte cava dell’impianto dentale. Segue un tempo di attesa variabile, che può andare dai 2 ai 3 mesi per permettere all’impianto dentale di osteointegrarsi.
fase 2 – Al termine del periodo di osteointegrazione si toglie la vite di guarigione e si avvita il pilastro sul quale si cementa dapprima la corona protesica provvisoria e poi quella definitiva.
CARICO IMMEDIATO
L’intervento di implantologia dentale a “carico immediato” consiste nella contemporanea inserzione degli impianti dentali e della corona protesica provvisoria. In questo modo durante il periodo di guarigione non avrete problemi estetici. Questa tecnica viene utilizzata soprattutto nelle zone ad alta valenza estetica. Dopo 2-3 mesi sarà applicata la protesi dentaria definitiva. Sugli impianti caricati con la protesi fissa provvisoria, per questi 2-3 mesi, non si può masticare. Tale limitazione temporanea serve a favorire l’osteointegrazione.

Grade 
05/31/2018

Esattamente come si procede?

Analisi preliminare
La prima fase per ottenere dei nuovi denti è la visita che ci consentirà insieme alle radiografie, ai calchi in gesso e alle fotografie di effettuare un’analisi preliminare accurata.
In seguito a questo decideremo, insieme a voi, se proporvi un trattamento di implantologia dentale tradizionale oppure una procedura di per l’inserimento degli impianti dentali.

Preparazione
La seconda fase è quella di preparazione, in cui il dentista è pronto per l’inserimento del vostro impianto dentale.
Vi faremo accomodare in un ambiente sterile, dove sarete preparati all’intervento di implantologia dentale.
Vi sarà somministrato un anestetico locale.
Si procederà all’inserimento dell’impianto dentale.
Vi saranno fornite su carta la terapia e le raccomandazioni per i sette giorni successivi all’intervento di implantologia dentale.

Grade 
05/31/2018

Il trattamento di implantologia dentale è doloroso?

No. Al momento dell’inserimento dell’impianto dentale, il paziente viene anestetizzato per ridurre ogni possibilità di disagio.
Si opera in anestesia locale, utilizzando anestetici appositamente sviluppati per la chirurgia orale. Tali anestetici sono molto efficaci e il paziente non avverte alcun dolore. Per i pazienti più ansiosi somministriamo preventivamente dei normali ansiolitici.
Terminata la fase di chirurgia orale verranno prescritti tutti i farmaci necessari a ridurre gli eventuali disagi e in grado di controllare efficacemente l’eventuale insorgenza del dolore post- operatorio.

Write a review

Implantologia Metallo Ceramica

Implantologia Metallo Ceramica

5 other products in the same category

Close